italiano english

Gina Lollobrigida: una sua opera all’asta a favore di Biomedical University Foundation

Una preziosa scultura realizzata dall’attrice insieme a Horacio Pagani, creatore delle esclusive supercar. Metà del ricavato andrà a favore di Biomedical University Foundation

 

In occasione della serata di festeggiamenti per i suoi 90 anni, il quattro luglio scorso a Palazzo Torlonia a Roma, Gina Lollobrigida ha lanciato un’asta di cui metà del ricavato andrà alla Biomedical University Foundation. L’oggetto svelato e messo all’incanto è una statua, un’esclusiva scultura in titanio, lastre di Avional (alluminio aeronautico) e carbonio realizzata dalla “Lollo” e dal creatore delle leggendarie auto Horacio Pagani, rappresentante la silhouette di una donna che si erge accanto a un’auto del futuro.

Il 50 per cento dei fondi raccolti andranno alla Biomedical University Foundation, che consentirà così all’Università Campus Bio-Medico di Roma di operare in strategici settori di ricerca e nel campo dell’assistenza ai malati. 

 

L’obiettivo che accomuna tutti i progetti – spiega Paolo Arullani, Presidente di Biomedical University Foundation – si concretizza nel motto dell’Università Campus Bio-Medico di Roma 'La Scienza per l’Uomo', pienamente in sintonia con la volontà di Gina e Horacio e, pertanto, verso il naturale connubio di 'Arte e Scienza per l’Uomo'. A loro e ai partecipanti all’asta va la mia e la nostra riconoscenza, oltre alla gratitudine della Fondazione, che ha come principale finalità quella di rendere la Medicina, oltre che la tecnologia e l’innovazione, anche e soprattutto umanità e attenzione alla singola persona”.

5 luglio 2017