italiano english

Insieme per sostenere il Campus Bio-Medico

Il J.K. Place Roma ha riunito gli amici della Foundation

 

Le “serate in famiglia” organizzate dalla Biomedical University Foundation proseguono: presso l’hotel J.K. Place, accolti dall’amico Eduardo Safdie, la Fondazione ha presentato ad amici e donors i progetti di sviluppo dell’Università Campus Bio-Medico di Roma.

Alla serata, introdotta da Gianni Letta e Greg Burke, erano presenti imprenditori, personalità delle istituzioni e i vertici del Campus Bio-Medico.

“L’Università Campus Bio-Medico è qualcosa di straordinario per le attrezzature modernissime e tecnogicamente avanzate” ha sottolineato Gianni Letta “ma è lo spirito che ne fa un’Università diversa, nel suo modo di insegnare, di studiare, di curare la formazione dei medici, di assistere i pazienti. La tecnologia sembra oggi assicurare un progresso senza fine, ma senza i valori rimane povera.”

Greg Burke, direttore della Sala Stampa Vaticana, nel ricordo di Joaquin Navarro-Valls, ha spronato a sostenere l’Endowment Fund che in Italia è un po’ come “fare una pazzia”, ma è anche un mezzo solido per contribuire alla crescita dell’Università e al rafforzamento della ricerca scientifica in progetti ad alto impatto sociale.

L’attrice Gina Lollobrigida, infine, appena rientrata da Los Angeles dopo aver ottenuto la sua Stella “Walk of Fame” ad Hollywood, ha ricordato il suo impegno ad aderire alla Fondazione attraverso la messa all’asta di una scultura realizzata assieme all’imprenditore Horacio Pagani.

La serata del 6 febbraio, con i temi trattati e gli interventi di amici e Fondatori che ringrazio, ha confermato il desiderio comune di sostenere lo sviluppo dell’Università Campus Bio-Medico” – ha commentato il Presidente Paolo Arullani. “L’obiettivo della Fondazione, infatti, è quello di creare un Endowment Fund, un fondo di dotazione per sostenere nel tempo lo sviluppo dell’Università e delle sue linee di ricerca”.

6 febbraio 2018